logo home
spacer
blu
govoni1
blu1 azienda fotovolt elettrici contatti riservato blu2
mail sitemap home
   
   
  economia1
ambiente
 

Cosa comporta l’installazione di un impianto fotovoltaico?

L’installazione di un impianto fotovoltaico si configura come un vero e proprio investimento finanziario, caratterizzato da una spesa iniziale, un tempo di recupero e un periodo di ricavo.
Produrre autonomamente energia elettrica significa innanzitutto risparmio in bolletta, agevolato dal contratto di scambio sul posto. Ma forse l’aspetto più importante relativo all’autoconsumo è che l’autoproduzione implica lo svincolamento dalle variazioni dei prezzi del mercato dell’energia elettrica per un periodo di 25-30 anni.
A questi vantaggi si aggiungono gli incentivi statali, previsti dal così detto Conto Energia. Il conto energia prevede la remunerazione di tutta l’energia prodotta da impianti fotovoltaici con una speciale tariffa, nettamente superiore alle tariffe di costo dell’energia. La remunerazione è indipendente dall’uso cui è destinata l’energia prodotta, sia questo la vendita o l’autoconsumo, e va ad aggiungersi agli eventuali ricavi che tale uso genera. E’ inoltre automatica e garantita per 20 anni.
Il risparmio sul consumo insieme alla “tariffa incentivante” del Conto Energia, riducono i tempi di ritorno dell’investimento a circa dieci anni. Terminato tale periodo l’impianto diventa una fonte di reddito, fino alla fine del periodo d’incentivo del Conto Energia, e poi risparmio, per il resto della vita utile dell’impianto.


L'IVA

Un ulteriore agevolazione prevista al fine di favorire la diffusione delle energie rinnovabili è l’IVA agevolata al 10%.


Per le aziende

Le aziende hanno spesso grandi aree libere e inutilizzate sui tetti dei capannoni, oltre a costi di energia elettrica significativi, perciò si prestano bene all’installazione degli impianti fotovoltaici.
Grazie alle offerte dei vari Istituti bancari e agli accordi fra questi e il GSE, l’impianto fotovoltaico è finanziabile interamente e le rate possono essere ripagate grazie agli incentivi previsti dal Conto Energia.
L’impianto fotovoltaico costituisce un bene strumentabile all’attività aziendale, per cui il costo della sua realizzazione è deducibile con le quote di ammortamento distribuite su un periodo di dieci anni.


La vendita dell’energia tramite il ritiro dedicato

Il regime di ritiro dedicato nasce come alternativa al mercato (contrattazione bilaterali e borsa elettrica) per la vendita dell’energia elettrica prodotta e immessa in rete attraverso delle modalità semplificate. Il ritiro dedicato consiste nella cessione al GSE - e nella conseguente remunerazione - dell’energia elettrica immessa in rete e dei relativi corrispettivi per l’utilizzo della rete (dispacciamento, trasporto) a condizioni definite dall’AEEG.
Il GSE regola i corrispettivi spettanti ai produttori su base mensile, il prezzo di ritiro dell’energia elettrica immessa in rete è pari al prezzo orario della zona di mercato dove è ubicato l’impianto, gli impianti fotovoltaici hanno inoltre diritto a dei prezzi minimi garantiti (PMG).
Il vantaggio per il produttore è rappresentato da una notevole semplificazione dell’iter per la cessione dell’energia elettrica. In tale caso, infatti, il GSE è l’unico soggetto al quale il produttore dovrà rivolgersi per stipulare la convenzione che regola il ritiro commerciale dell’energia elettrica sostituendo ogni altro adempimento contrattuale relativo alla cessione commerciale dell’energia elettrica e all’accesso ai servizi di dispacciamento e di trasporto, e inoltre ha una certezza, grazie al prezzo minimo di ritiro garantito dal GSE, sulla remunerazione dell’investimento effettuato.

La cessione del credito

Il GSE, al fine di facilitare il finanziamento degli impianti fotovoltaici, permette al soggetto responsabile la cessione dei crediti derivanti dall’ammissione alle tariffe incentivanti al soggetto finanziatore. Con questo meccanismo le rate possono essere ripagate direttamente con gli incentivi e/o il corrispettivo dello scambio sul posto.

 
 
   
1
Govoni impianti elettrici srl: Via Pietraferrata, 44/A - 34148 Trieste - P.IVA 01099190322